PIANEZZE E IL PAESAGGIO

Inserirsi in un contesto in certi casi significa confondersi con il luogo, diventarne una parte, seppur opaca, che non nuoce lo stato originario. Costruire una casa in un luogo di confine, tra un tessuto abitato banale ed un paesaggio naturale emozionante ci ha fatto pensare di creare un edificio che dia la sensazione di attraversare un confine, passare attraverso, entrare in luogo confortevole proiettato verso il paesaggio.

Ogni punto della residenza, sviluppata in un piano, tende verso la collina. Da ogni apertura si scorge una via di fuga, in ogni angolo ci si può incantare davanti al colore degli alberi, al verde del prato, ai colori dell’orto.

Un edificio innocente, che non vuole risaltare nel paesaggio, ma discretamente con la sua tonalità grigia e la matericità dell’intonaco vuole adagiarsi in questo lembo di confine e godersi la bellezza.

Residenza unifamiliare a Pianezze di Arcugnano (VI)
Progetto: Mmuto Migliorini Munegato Tomasini architetti