MMUTOGAMMA

Uno spazio di confine tra le costruzioni residenziali della periferia veneta e una natura dirompente, che dalla roggia sale verso la collina mostrando il suo lato selvaggio. In mezzo la casa, uno spazio ambiguo che si vuole fondere con il paesaggio: visivamente chi vi entra si trova disorientato, tutto l’edificio si proietta ad inquadrare lo spazio naturale, chiudendo dietro a se la vista alle costruzioni vicine. Una scomposizione volumetrica elementare che ne definisce le funzioni, e ne permette anche l’inserimento ad un solo piano in questo lotto così fortunato.

Mood: estivo
Contest: cantiere di Pianezze al lago, abitazione unifamiliare
Inspiration: Pink Floyd Ummagumma

Enrico Munegato Giacomo Tomasini Anna Concato Francesco Migliorini architetti